iten

PUBBLICAZIONI, NEWS & EVENTI

Avv. Nicola Pietrantoni L’abuso del potere disciplinare in ambito lavorativo è compatibile con il cd “stalking occupazionale” e può portare a conseguenze anche di natura penale. In particolare, integra il reato di atti persecutori, previsto e disciplinato all’art. 612-bis del codice penale, la condotta di...
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni Rischio elevato per case d’asta, musei, fondazioni e istituti di credito, oltre a investitori, galleristi e collezionisti d’arte: possono essere coinvolti penalmente molto più facilmente rispetto al passato. Scatta, infatti, la responsabilità 231 in caso di reati contro il patrimonio culturale. E così sono molti di più...
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni Violenze, minacce o, al contrario, regali o promesse non configurano il reato di turbata libertà del procedimento di scelta se la pubblica amministrazione non ha previsto di indire una gara, anche informale. In altre parole, è reato turbare il procedimento amministrativo per...
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni Non compilare un quadro della dichiarazione non integra il reato di omessa dichiarazione. Infatti, una dichiarazione presentata tempestivamente all’amministrazione finanziaria non può considerarsi omessa ai sensi dell’art. 5 del dlgs 74/2000, anche se compilata in modo incompleto in alcune sue parti: in...
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni È legittima la doppia sanzione penale e amministrativa in ambito tributario, purché sia proporzionata nel suo complesso. Il nostro ordinamento deve infatti garantire, in sede di irrogazione della seconda sanzione, un meccanismo di compensazione che consenta di tenere conto degli effetti della...
Scopri di più
Avv. Matteo Pozzi Il “modello 231” in materia antinfortunistica -ex art. 30 T.U.L.S. Su questo tema giovedì 24 marzo, alle 14:30, l’avvocato Matteo Pozzi terrà una lezione per il corso di Diritto Penale del Lavoro e Compliance Aziendale dell’Università degli Studi di Milano.
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni La mediazione onerosa tra un privato e un pubblico agente può anche essere lobbying e non sempre è traffico di influenze illecite. Non basta provare una forte relazione personale tra pubblico agente e intermediario: è lo scopo illecito a rendere penalmente rilevante la mediazione....
Scopri di più
Avv. Nicola Pietrantoni Il reato di dichiarazione fraudolenta può consumarsi anche con l’utilizzo di fatture solo soggettivamente inesistenti, pur se le prestazioni indicate sono state realmente eseguite da altri. Per la sussistenza del reato previsto e punito all’art. 2, d lgs 74/2000, infatti, è sufficiente...
Scopri di più
Si rinnova la collaborazione con il Master della 24 Ore Business School dedicato alla responsabilità ex D. Lgs. 231 del 2001: gli avvocati Lia Caminiti e Stefano Solida hanno tenuto le prime due lezioni del corso, aventi ad oggetto un focus sui criteri di attribuzione...
Scopri di più
La riforma Cartabia indica al legislatore delegato precise direttrici di modifica anche in tema di procedimenti speciali.L’approfondimento dell’avv. Lia Caminiti su Percorsi Penali si è soffermato sulle previsioni relative al rito abbreviato. Clicca qui per visualizzare l’articolo
Scopri di più
1 2 3 9